Servizio Clienti:39.011.02.69.900

FATTORE LABBRA

ANCHE LE LABBRA VANNO PROTETTE DAL SOLE

Anche le labbra possono subire danni se esposte ai raggi solari senza protezione. Qui l'epidermide è molto più sottile che in altre parti del corpo, con una minore conseguente protezione naturale. Se i raggi UV stimolano la melanina, e quindi l'abbronzatura, le nostre labbra al limite si arrossano e si seccano, screpolandosi, ma non si abbronzano, poiché contengono pochissima melanina. Il sole però, può andare ad intaccare il collagene delle labbra, la proteina che dona compattezza alla pelle. La sua carenza, favorisce la formazione di rughe ed invecchiamento cutaneo.

Se non ci si protegge dal sole, si può andare incontro a danni della pelle quali:

> screpolature
arrossamenti
vesciche acquose
tumori cutanei

Per una corretta prevenzione da ogni problematica legata allo stato di salute delle nostre labbra, è buona norma ricordarsi di bere molta acqua e usare stick per labbra con fattore di protezione solare. La lunga esposizione al sole, può infatti provocare herpes, screpolature, piccole rughe, vesciche, e stati di semplice secchezza. Le labbra, si differenziano dal resto della pelle per l’assenza di cheratina, che fa da barriera contro gli agenti esterni, tra cui smog, vento e sole, conferendo una certa durezza alla pelle. Come detto, le labbra sono più morbide ma per questo anche più delicate di altre parte del corpo, e con il caldo possono facilmente danneggiarsi, cosa rimediabile con l'applicazione giornaliera di uno strato di burro cacao emolliente e protettivo. Per proteggere le vostre labbra, e osservarne il conseguente beneficio, potete quindi provare ad usare uno stick con filtri solari. 

Vai alla scheda di Echina stick

Leggi tutto...

LA TORTA PASQUALINA

Piatto tipico della cucina tradizionale ligure, protagonista in questi giorni su molte delle nostre tavole, è la torta pasqualina. Rustica, naturale e semplice, la potete preparare con carciofi, zucchini, (è particolarmente buona con i tipici zucchini dolci liguri trombetta), zucca, bietole o spinaci. In qualunque modo, rimane sempre un piatto gustoso, in grado di riempire senza appesantire troppo. La torta pasqualina è perfetta anche per un picnic di Pasquetta tra amici. Ecco come preparare la versione light:

INGREDIENTI

farina 
2 uova
1/2 cipolla
500 g di carciofi / zucchini / bietole
olio extravergine di oliva, sale e acqua q.b.
3 manciate di riso
pepe, maggiorana, noce moscata

PREPARAZIONE

Impastare la farina con l'olio, il sale e tanta acqua quanto basta per ottenere una pasta di giusta consistenza. Aggiungere qualche ricciolo di burro, ripiegare la pasta in tre e lavorare, ripetere la procedura con l'inserimento di qualche ricciolo di burro, ripiegare in tre e continuare a lavorare la pasta, aggiungendo sempre un po' di farina ad occhio per non farla attaccare durante la lavorazione. Coprite la palla di pasta con la pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigo. Affettate molto sottili gli zucchini o procedete a far saltare i carciofi (o le altre verdure) con la cipolla, porro o cipollotto, a piacere. Uniteci le uova. Unite la verdura [quella cotta e quella affettata a crudo, come nel caso degli zucchini], al riso, sempre a crudo. Regolare di sale, pepe e noce moscata a piacere.

Per chi ha necessità di tenersi più leggero, far saltare le bietole (solo le foglie), o le altre verdure scelte a disposizione, con porro o cipolla, in una casseruola, insieme a poca acqua e al succo di mezzo limone. 

Dopo aver oliato [sempre con olio extravergine di oliva] la teglia, stendete la base della pasta, aggiungete il ripieno e coprite con l'altra pasta.
Infornate a 180°, per minimo 45 minuti. Controllare lo stato di duratura della pasta. Se necessario, Far cuocere ancora 10' / 15'.

La si può servire, a seconda dei gusti, tiepida o fredda.

 

Leggi tutto...

SPOSSATEZZA PRIMAVERILE

Le temperature sono in aumento, abbiamo una maggiore voglia di dormire e capita di sentirci più affaticati del solito. Per risolvere questi inconvenienti è meglio non ricorrere ai farmaci, ma a delle sostanze naturali, da introdurre anche nella nostra alimentazione o da usare in casa.

Con il cambio di stagione il nostro organismo si trova ad avere a che fare con una maggiore quantità di luce, cambiano spesso anche i nostri ritmi e il corpo e la mente fanno fatica ad adattarsi. Ecco che ci sentiamo fiacchi, privi di energia, stressati, abbiamo un leggero, ma continuo, mal di testa e non abbiamo voglia di fare nulla. Più che altro capita di dover contrastare una sensazione di sonnolenza predominante. 

COME FARE?

Per prima cosa è essenziale curare l’alimentazione: cercare di evitare alcuni cibi in particolare, come la carne rossa, i latticini e gli alcolici. Possibilmente è meglio lasciare da parte anche quelli che contengono il glutine. Ampio spazio, invece, alla frutta e alla verdura fresca di stagione. In particolare le verdure a foglia verde fanno bene al fegato e lo disintossicano. Lo stesso discorso vale per due o tre tisane al giorno a base di ortica, tarassaco, bardana e gramigna. Senza dimenticare mai di bere molta acqua.

Ci sono poi alcuni cibi energizzanti per eccellenza, come ad esempio le fragole, le banane, gli spinaci, i mirtilli e i pomodori, che contengono sali minerali, vitamine, antiossidanti e ferro. Molto utili possono essere anche i fiori di Bach, specialmente se la spossatezza è più mentale che fisica. 

Per aiutare il nostro organismo a depurarsi, possiamo avere cura di iniziare una dieta disintossicante, accompagnata dal movimento, passeggiate, giri in bici, escursioni in mezzo alla natura. 

In generale, possiamo tener presente che possono essere utili, con l’arrivo della primavera, gli integratori a base di magnesio, per contrastare l’irritabilità e la stanchezza. Molto importanti sono anche quelli a base di vitamina C, che ci possono aiutare a rafforzare le difese immunitarie nel passaggio dal freddo al caldo.

Da non trascurare l'assunzione di vitamina A, per proteggere la pelle sensibile dagli agenti esterni. E poi ancora potassio, calcio, ferro, vitamine del gruppo B e betacarotene, che ha un effetto antiossidante. Esistono poi integratori multifunzionali, con molte sostanze che fanno bene al nostro organismo, come, ad esempio fibre e probiotici.

Vai a VITAMIN EVERY DAY, il nostro integratore in capsule a base di vitamine ed oligoelementi

Vai a MINERAL EVERY DAY, il nostro integratore in capsule a base di minerali

Leggi tutto...

DERMATITE ATOPICA

COS'E'
La dermatite atopica è una patologia che si manifesta con infiammazione cronica della pelle, intenso prurito e secchezza cutanea. Interessa il 5-20% dei bambini e l’1-3% degli adulti, con notevoli effetti negativi sulla qualità della vita di chi ne soffre. Nel 60% dei casi l’esordio avviene nei primi due anni di vita, spesso nei primi mesi, nel 90% entro i primi cinque anni di vita. La dermatite atopica è spesso associata ad asma e/o rino-congiuntivite allergica.

COME INDIVIDUARLA
La dermatite atopica si manifesta con lesioni eczematose acute e croniche che si sovrappongono in base alla fase della malattia. È caratterizzata da secchezza della pelle, dovuta ad un’alterazione della barriera cutanea, rossore e intenso prurito.Ha un decorso cronico recidivante, con periodi di miglioramento alternati a riacutizzazioni più o meno severe.

SINTOMI 
Nel neonato di età inferiore a un anno, prevalgono lesioni acute come eritema, edema, vescicole e crosticine. che si manifestano per lo più su volto, interno gomito e retro ginocchio. Nel bambino da 1 a 10 anni, prevalgono lesioni di tipo subacuto: croste, secchezza e aree cutanee ispessite cronicizzate a causa del grattamento, che si manifestano su interno gomito e retro ginocchio, polsi, dorso delle mani e palpebre. Nell'adolescente: prevalgono lesioni croniche da grattamento sul collo, interno gomito e retro ginocchio,palmo dei piedi e delle mani, area attorno all'occhio e contorno labbra.

DA COSA DERIVA
Alla base di questa fastidiosa patologia, vi è un difetto della barriera cutanea di chi ne è affetto, che causa la perdita di acqua dei tessuti e la conseguente secchezza, favorendo la penetrazione di allergeni e microrganismi in grado di acutizzare l’infiammazione esistente, provocando come risultato, un'eccessiva risposta pruriginosa, legata ad un aumento delle fibre nervose preposte al controllo della sensazione di prurito.

PREVENZIONE
I fattori più importanti a cui prestare attenzione sono il contatto della pelle con indumenti e sostanze irritanti, fattori allergici, infettivi (stafilococco aureus, maggiore temperatura cutanea) ed emotivi (stress psicologici). Non esistono farmaci che permettono di guarire definitivamente la malattia. hanno lo scopo di ridurre o far scomparire i sintomi (prurito, chiazze di eczema) e diminuire il numero di ricadute durante l’anno. Molto importante è la prevenzione dei fattori scatenanti ed aggravanti e il controllo della secchezza cutanea, attraverso una serie di misure di tipo igienico-ambientale.

 

E' bene ricordare, che la terapia farmacologica deve essere gestita in collaborazione fra la famiglia ed il medico specialista, in quanto ogni farmaco va scelto in base al quadro clinico e all'età di chi ne soffre, con la consapevolezza che nessuna singola terapia è in grado da sola di risolvere in modo duraturo la dermatite atopica, e che, tra l'altro, l'uso prolungato di terapie farmacologiche, può essere associato a effetti collaterali.

LA RICERCA NATURA HOUSE PER LA PELLE SENSIBILE

DELICADERMA
Per cercare di portare sollievo naturale alla pelle segnata e stressata dalla secchezza e dal prurito, propri della dermatite atopica, i Laboratori di Ricerca Natura House, hanno formulato un alinea specifica volta a favorire la funzionalità della barriera epidermica, che contribuisce all'idratazione della pelle, e aiuta a proteggerla. Ipoallergenica e dermatologicamente testata DELICADERMA è adatta all'uso pediatrico. I suoi componenti attivi specifici sono Relievene SH, Olio di borragine, bisabololo, pantenolo e allantoina. E' una linea di prodotti dalle formulazioni natural origin, composta da una CREMA PROTETTIVA lenitiva normalizzante, DETERGENTE DELICATO per viso e corpo senza sapone, e OLIO CORPO extra delicato emolliente e lenitivo. 

SENZA conservanti, siliconi, petrolati, solfati, SLS, SLES, PPG derivati, polimeriacrilici, amine, oli minerali, coloranti, profumi aggiunti, ingredienti di origine animale e chelati di sintesi.

Come applicare l'emolliente?SCARICATE QUI il nostro memorandum per un corretto trattamento della pelle.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

ATTENZIONE! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Log in or create an account